Il confronto online per la Sua assicurazione moto in Svizzera

Confrontare premi in modo semplice e rapido

Confronto più chiaro delle prestazioni

Registrare le informazioni soltanto una volta ed effettuare il confronto quante volte si vuole

 
Non è stato possibile caricare l’immagine.
APRILIA RS 125..
1 km
CHF 5'690.-

I nostri partner assicurativi

Pronti, partenza, via!
  1. 1
    Registrare le informazioni

    Bastano poche informazioni su di Lei e sulla Sua moto e riceverà una panoramica compatta delle offerte.

  2. 2
    Confrontare le offerte

    Qual è l’assicurazione adatta a Lei? Confronti le prestazioni e i premi delle diverse offerte.

  3. 3
    Fare la scelta giusta

    Richieda offerte non vincolanti o stipuli direttamente online la polizza assicurativa desiderata.

È possibile trasferire l’assicurazione moto all’auto e viceversa?

Auto e moto sono assicurate nella stessa categoria di assicurazione, l’assicurazione dei veicoli a motore, ma non possono essere assicurati con la stessa polizza. Un’assicurazione dei veicoli a motore è legata a una persona, a una targa e all’oggetto assicurato. È possibile assicurare sempre soltanto una targa (eventualmente come targa trasferibile) per polizza. Visto che una targa per auto non può essere usata per una moto e viceversa, non è possibile assicurare entrambi i veicoli attraverso la stessa polizza. Inoltre, ci sono differenze riguardo alle prestazioni assicurate e ai criteri tariffari.

Il premio è comunque completamente ricalcolato a ogni modifica del contratto o a ogni nuova immatricolazione. Questo significa che è irrilevante quali condizioni erano applicate a un’eventuale assicurazione auto precedente. Sono determinanti le circostanze attuali e le coperture desiderate. Dunque, per Lei in qualità di stipulante non ha importanza che venga modificata una polizza attuale oppure che ne venga stipulata una nuova.

Come e quando posso disdire la mia assicurazione moto?

Ci sono diverse situazioni che La autorizzano a disdire la Sua assicurazione moto. In questo contesto valgono le stesse regole e indicazioni di un’assicurazione auto. In merito, La invitiamo a consultare il nostro articolo.

Il sistema bonus/malus dell’assicurazione auto ha ripercussioni sui premi dell’assicurazione moto?

No. È vero che spesso si applicano gli stessi criteri per calcolare il grado di bonus, tuttavia quando viene stipulata un’assicurazione moto «il rischio» è valutato di nuovo. Soprattutto in questo contesto, per la maggior parte degli stipulanti non vale la data dell’esame per la licenza di condurre per l’auto, ma quella per la moto. Dunque, è del tutto possibile che per l’assicurazione moto abbia un altro grado di bonus rispetto all’assicurazione auto.

Assicurazione moto per pista

I danni causati dalla partecipazione a corse, rally e gare simili sono escluse dalla copertura dell’assicurazione dei veicoli a motore. Questo vale per tutti i tragitti percorsi su piste da corsa e su altre superfici usate per fini simili (dunque p. es. anche guide di esercizio).

Ci sono eccezioni: gli stipulanti possono inserire temporaneamente nel contratto una «copertura per pista da corsa» in misura limitata a fronte di un premio complementare corrispondente. In merito, contatti la sua assicurazione.

In caso di corsi di guida organizzati, è eventualmente prevista una copertura limitata da parte dell’organizzatore o della sua assicurazione di responsabilità civile. Per sicurezza se ne assicuri già al momento dell’iscrizione al corso.

Deposito delle targhe/sospensione dell’assicurazione

Se le targhe sono depositate, l’assicurazione dei veicoli a motore è sospesa fino a quando le targhe non saranno ritirate. Lo stipulante riceve un rimborso proporzionale dei premi. Se è stata stipulata un’assicurazione casco, questa continua a sussistere in misura limitata alla copertura dei rischi assicurati dall’assicurazione casco parziale (come furto, incendio, ecc.), per la quale si è comunque tenuti a versare un premio (ridotto).

Poiché la moto spesso non viene usata nei mesi invernali, molti partono dal presupposto che in questo modo sia possibile risparmiare sui premi e sulla tassa sul traffico stradale. Tuttavia, a una più attenta osservazione, raramente questo è effettivamente vero. Da una parte a ogni ritiro occorre affrontare delle spese, dall’altra le assicurazioni accordano uno sconto non indifferente sui premi del 25%, qualora nel contratto lo stipulante si fosse dichiarato disposto a rinunciare a una sospensione o a stipulare un’assicurazione annuale. Inoltre, depositare le targhe, ordinare un nuovo attestato di assicurazione e ritirarle comporta ovviamente anche un onere in termini di tempo e di amministrazione.

Com’è calcolata l’assicurazione moto?

Come per l’assicurazione auto, il premio dell’assicurazione moto dipende sia dalla moto sia dal conducente e dalle sue caratteristiche. In questo contesto le assicurazioni ponderano i singoli fattori in modo differente. Sono soprattutto decisivi:

  • la cilindrata e il prezzo della moto
  • l’età, il sesso e la nazionalità del conducente
  • la data dell’esame per la licenza di condurre (per la moto)
  • il Cantone di immatricolazione

Occorre stipulare un’assicurazione moto per una prova su strada?

La moto deve essere assicurata a nome del detentore attuale. Se non vi è alcuna targa di controllo (vale anche per targhe di concessionari e garagisti) il minimo è una copertura di responsabilità civile. Di norma nel caso di veicoli in garage vi è anche una copertura casco. Per sicurezza, la cosa migliore è chiedere prima della prova su strada; non fatela se non vi è alcuna targa di controllo montata.

Per eventuali danni causati durante una prova su strada non assicurati tramite la targa di controllo, può stipulare la copertura complementare per «guidatori occasionali di veicoli a motore di terzi» presso la Sua assicurazione di responsabilità civile. Questo è tra l’altro comunque consigliabile se ogni tanto guida un veicolo non Suo (esclusi i veicoli di chi vive nella stessa economia domestica e di membri della famiglia).